Web, Audiweb: navigatori in Italia -4% tra marzo e aprile

lunedì 9 giugno 2008 16:44
 

MILANO (Reuters) - Nel mese di aprile sono stati 23 milioni gli italiani che hanno navigato almeno una volta su Internet, con un calo del 4% rispetto al mese di marzo da attribuirsi principalmente ai due lunghi ponti che hanno allontanato per qualche giorno le persone da casa e dai loro pc.

E' quanto emerge dalla rilevazione mensile Audiweb.

Secondo il monitoraggio, tenendo conto anche degli utenti dei servizi di instant messaging e di download di file musicali e video, il totale dei navigatori di aprile è arrivato a 24,2 milioni.

"In media ciascun navigatore si è collegato 31 volte ed è rimasto connesso per poco più di 21 ore nel mese, visualizzando 1.540 pagine", spiega una nota di Audiweb, a cui partecipano vari operatori di mercato, come Fedoweb, l'associazione degli editori online, Assocomunicazione e Upa, Utenti Pubblicità Associati.

Per quanto riguarda i consumi, gli accessi domestici sono calati ma non si è ridotta la navigazione dagli uffici, secondo Audiweb.

Nello specifico, da casa i navigatori sono stati 17 milioni (-6% rispetto a marzo), il tempo speso online per persona poco più di 13 ore (un'ora e mezzo in meno) e le pagine viste circa 1.000 (120 in meno). Dall'ufficio invece il calo dell'utenza è stato più lieve (9,7 milioni, -2%) mentre sono aumentati i consumi del mezzo: il tempo speso online per persona si è avvicinato alle 27 ore (quasi 2 ore in più rispetto a marzo), le sessioni sono state 38 (3 in più) e le pagine viste 1.850 (75 in più).

"La contrazione dell'audience Internet in aprile non stupisce considerando la presenza di due lunghi ponti che hanno portato gli italiani nelle località di villeggiatura o in gite fuori porta, allontanandoli dal web", recita la nota.

Confrontando i dati con quelli del mese di aprile del 2007 si nota una crescita annuale degli utenti della rete italiana del 12%, secondo Audiweb.

Nell'anno, le categorie di siti che hanno rilevato una crescita superiore a tale cifra sono soprattutto quelle relative a siti di web 2.0 (video online, tool di ricerca, siti per la gestione e lo scambio di foto online, comunità e blog, instant messenger). Gli incrementi di queste categorie vanno dai 1,1 milioni di utenti in più per i siti di foto fino ai 2,8 milioni di utenti guadagnati nell'anno per i siti di video e cinema.

Le elezioni di aprile hanno lasciato un'impronta anche sul Web: tra i siti che in aprile hanno rilevato l'incremento più alto rispetto a maggio ci sono sicuramente quelli dei partiti politici, che complessivamente hanno raccolto 1,7 milioni di utenti unici, contro poco più di un milione di utenti rilevati a marzo (+55%).

 
<p>Una donna al computer. REUTERS/Catherine Benson</p>