Ue: ok a colloqui con Usa su accesso a database polizia

venerdì 18 aprile 2008 15:06
 

LUSSEMBURGO (Reuters) - I ministri degli Interni dell'Ue hanno dato oggi il via libera alla Commissione Europea per negoziare con Washington l'accesso ai database di polizia dei 27, cercando così di porre fine ad una disputa sui visti.

L'offerta di accesso ai database, che probabilmente solleverà le preoccupazioni degli europei in tema di privacy dei dati, sarebbe un tentativo di andare incontro alle richieste degli Usa e far sì che tutti i 27 stati membri entrino nel sistema che permette di viaggiare senza visti tra Ue e Usa.

"Il consiglio Giustizia e Affari Interni ha dato mandato all'unanimità alla Commissione di negoziare con gli Usa", ha detto la presidenza europea dopo l'incontro del ministri dell'Interno e della Giustizia in Lussemburgo.

In virtù del mandato, come ha spiegato un funzionario Ue, la Commissione discuterà con Washington i progetti americani di una autorizzazione di viaggio elettronica, un modulo che chi viaggia in aereo dovrebbe compilare prima del volo su Internet e che alcuni temono possa diventare un nuovo sistema di visti.

Jonathan Faull, direttore Ue per la Giustizia e gli Affari Interni, ha detto durante una conferenza stampa ieri che l'Ue garantirà a Washington l'accesso ai dati solo se gli Usa faranno altrettanto.

 
<p>Un aereo in partenza da New York. REUTERS/Shannon Stapleton (UNITED STATES)</p>