Lui o lei? Facebook richiederà di specificare sesso su profilo

venerdì 27 giugno 2008 09:33
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Il sito di social networking Facebook farà pressione sui suoi membri per dichiarare se sono maschi o femmine, per una questione grammaticale: vorrebbe infatti mettere fine all'espediente che porta il sito a riferirsi agli individui come "loro" o "loro stessi".

Il fenomeno Facebook, che conta 80 milioni di utenti in tutto il mondo, ha avuto un'esplosione di popolarità quest'anno, vista la sua capacità di permettere a chi utilizza Internet di comunicare e condividere informazioni personali con un gruppo selezionato di amici e conoscenti.

Gli errori grammaticali nei messaggi automatici di Facebook tuttavia proliferano, soprattutto da quando -- nei mesi scorsi -- il servizio ha iniziato ad essere tradotto in altre 15 lingue oltre all'inglese.

"Abbiamo ricevuto dei commenti dai traduttori e dagli utenti in altre lingue che la traduzione diventa troppo confusa se gli utenti non specificano il sesso sul loro profilo", ha detto un manager di Facebook, Naomi Gleit, in un comunicato.

Non tutte le lingue infatti sono come l'inglese, dove il plurale "they" può valere per entrambi i sessi.

"Se il sesso dell'utente non è chiaro, il sistema può assegnare per default aggettivi sbagliati", si legge nel comunicato.

Il sito introdurrà dunque l'opzione di specificare se si è maschio o femmina quando si compila il profilo di base per diventare membri della comunità.

 
<p>Immagine d'archivio di due utenti di Facebook. To match feature FACEBOOK-RELATIONSHIPS/ REUTERS/Jonathan Ernst (UNITED STATES)</p>