16 gennaio 2008 / 17:49 / 10 anni fa

Tecnologia in Italia: più Web e pc ma persistono disomogeneità

<p>Una donna al computer.Catherine Benson CRB</p>

MILANO (Reuters) - La fotografia dell'Italia alle prese con la tecnologia è quella di un paese in cui i beni tecnologici più diffusi sono ancora tv e cellulare, in cui gli accessi a Internet e i personal computer stanno aumentando ma dove ancora sussistono differenze di genere, di età, geografiche e di condizione sociale nell'uso delle tecnologie.

Questa la fotografia scattata dall'Istat nell'indagine "Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui" diffusa oggi.

Secondo il rapporto, nel nostro paese i beni tecnologici più diffusi sono la televisione, presente nel 95,9% delle famiglie e il cellulare (85,5%). Il pc è al terzo posto col 47,8% dopo videoregistratore e lettore Dvd.

Rispetto al 2006 l'accesso ad Internet è passato dal 35,6% al 38,8%, ed è migliorata anche la qualità della connessione usata per accedervi da casa: è cresciuta la quota di famiglie con connessione a banda larga, passata dal 14,4% al 22,6%.

L'indagine evidenzia che tra le famiglie si osserva un forte divario tecnologico da ricondurre a fattori di tipo generazionale, culturale ed economico. Le famiglie costituite da sole persone di 65 anni e più continuano ad essere escluse dal possesso di beni tecnologici: appena il 6,5% di esse possiede il personal computer, soltanto il 4,8% ha l'accesso ad Internet. All'estremo opposto si collocano le famiglie con almeno un minorenne che possiedono il personal computer e l'accesso ad Internet rispettivamente nel 71,2% e nel 55,7% dei casi.

Nelle famiglie con capofamiglia dirigente, imprenditore o libero professionista sono molto diffusi i personal computer (82,3%) e l'accesso a Internet (71,7%).

Nelle famiglie con capofamiglia operaio e in quelle con capofamiglia non occupato c'è una differenza di oltre 32 punti percentuali nel possesso di personal computer e di 37,7 punti nel possesso dell'accesso ad Internet tra le prime e le seconde, secondo il rapporto.

NON SI RIDUCE DIVARIO TRA NORD E SUD

Sono le famiglie del centro e del nord a possedere le quote più elevate di beni tecnologici. Il personal computer, ad esempio, è diffuso in uguale misura al centro e nel nord (circa il 50%) e meno nel sud (42,7%).

Nel centro-nord si riscontra la quota più alta di famiglie con accesso ad Internet (oltre il 41%) e alla connessione a banda larga (circa il 25%), mentre nel sud e nelle isole le quote scendono rispettivamente al 32% e al 18% circa. Tra il 2006 e il 2007 non si è ridotto il divario tecnologico tra il nord e il sud del Paese.

Il rapporto spiega che l'Italia è indietro rispetto a molti dei paesi della Comunità Europea, risultando solo al diciottesimo posto in questa graduatoria (con un tasso di penetrazione del 43% rispetto alla media europea del 54%). Vicini all'Italia troviamo paesi come la Polonia (41%) e la Lituania (44%), mentre Olanda, Svezia e Danimarca registrano un tasso di penetrazione quasi doppio.

Rispetto al 2006, l'indagine evidenzia che è in crescita la quota degli utenti sia del personal computer sia di Internet. Relativamente alla frequenza di utilizzo si evidenzia un incremento delle persone che dichiarano di utilizzare il personal computer ed Internet tutti i giorni (dal 22,9% al 23,8% per il personal computer e dal 14,1% al 16,1% per Internet). Il picco di utilizzo del personal computer si ha tra i 15 e i 19 anni (oltre il 77%) e per Internet tra i 15 e i 24 anni (oltre il 68%). Tra le persone di 60-64 anni solo il 17,5% usa il personal computer e il 14,9% naviga in Internet.

In linea con gli anni precedenti, il rapporto ha riscontrato forti differenze di genere sia nell'uso del personal computer che in quello di Internet. Dichiarano, infatti, di utilizzare il personal computer il 47,2% degli uomini a fronte del 36,6% delle donne. Navigano in Internet il 42,3% degli uomini e il 31,7% delle donne. Va rilevato, comunque, che fino a 34 anni tali differenze di genere sono molto contenute o inesistenti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below