Nasce parco virtuale per scoprire mondo e reperti degli Etruschi

martedì 6 maggio 2008 14:49
 

MILANO (Reuters) - Se pensate che popoli antichi e Web non abbiano niente da spartire, dovete ricredervi: in Toscana nasce infatti un "parco virtuale" per imparare a conoscere gli Etruschi e le numerose testimonianze che hanno lasciato in Maremma.

Il Parco Tematico degli Etruschi, "aperto" ed esteso a tutto il territorio della provincia di Grosseto, sarà visitabile a partire dal 10 maggio, secondo quanto annunciato dalla provincia in una nota, che spiega che si tratta di un parco "virtuale", basato su tecnologie di ultima generazione, e strutturato in un portale Web, una rete di nodi e due centri di accoglienza che fungono da principali "porte di ingresso".

Lo snodo centrale è un sito web di informazioni culturali e turistiche (www.parcodeglietruschi.it), organizzato in sezioni che raccolgono schede informative (oltre 1000), immagini (circa 2000) e file multimediali (oltre 170). Sono presenti inoltre giochi interattivi e servizi per i visitatori, come la possibilità di creare itinerari da proporre agli altri utenti, funzionalità di community (forum, chat e newsletter) e un servizio InfoPoint.

Le "tappe" del Parco sono 17 e sono dislocate tra musei, biblioteche e uffici comunali di 11 comuni: Scarlino, Vetulonia, Grosseto, Orbetello, Follonica, Scansano, Magliano, Manciano, Pitigliano, Sorano e Massa Marittima. In ognuno di essi è presente almeno un totem interattivo con un'applicazione che consente la consultazione di testi, video ad alta risoluzione, giochi e la connessione via Internet al portale del parco, come spiega la nota.

I centri di accoglienza, che verranno inaugurati il 10 Maggio, sono il fulcro della rete del parco e si trovano a Massa Marittima e a Sorano. Ognuno è dotato di strumenti multimediali di ultima generazione: totem interattivi e pc, schermi al plasma e video e un pannello informativo multimediale che sostituisce i vecchi cartelloni dei musei.