Pagamenti tramite cellulare, attesa diffusione ampia nel 2012

giovedì 15 maggio 2008 17:40
 

HELSINKI (Reuters) - La tecnologia Nfc (Near Field Communication), che permette tra l'altro agli utenti di effettuare piccoli pagamenti dal cellulare semplicemente avvicinandolo a lettori wireless, secondo gli esperti si diffonderà su larga scala solo intorno al 2012, quando un quinto dei dispositivi venduti ne sarà equipaggiato.

I consumatori potranno grazie ad essa usare il cellulare come un portafogli o come "tesserino" di accesso semplicemente facendolo passare davanti al lettore -- e in alcuni casi digitando un codice pin sul telefono -- in modo simile a come i viaggiatori di Tokyo e Londra accedono ai mezzi pubblici.

La tecnologia è già pronta, e Nokia ha lanciato finora quattro prodotti che la impiegano -- l'ultimo proprio oggi, il modello 6212 Classic -- ma l'offerta limitata e i costi alti ne stanno ostacolando la diffusione, che potrebbe invece aiutare le società di trasporti a tagliare i costi e i produttori di cellulari a sostenere i prezzi.

Una diffusione su larga scala -- secondo gli esperti del settore -- si avrà non prima del 2012: per Jukka Suikkanen, R&D manager dell'operatore telefonico nordico TeliaSonera, "quando si raggiunge il livello di diffusione del 20%, (il meccanismo) si autoalimenta", e tale livello di penetrazione secondo le società di ricerca Strategy Analytics e ABI Research si avrà nel 2012.

Mikko Saarisalo, technology manager di Nokia, non ha commentato le previsioni, ma ha detto che gli sms si sono diffusi quando li permettevano il 30% dei telefoni.

Secondo TeliaSonera i costi dovrebbero cominciare a scendere l'anno prossimo, quando gli operatori inizieranno ad aggiungere misure di sicurezza alle Sim card e non ci sarà più bisogno di un chip aggiuntivo.

 
<p>Un modello di telefono cellulare Nokia. TECOM REUTERS/Catherine Benson</p>