Sicurezza, e-mail dipendenti sotto controllo in Australia

lunedì 14 aprile 2008 11:15
 

SYDNEY (Reuters) - Le società australiane che forniscono servizi indispensabili all'economia del paese potranno intercettare le mail e le comunicazioni Internet dei loro dipendenti grazie a un nuovo pacchetto di leggi anti-terrorismo.

"Vi assicuro che non ci interessano la mail nella quali si parla di chi ha fatto cosa al party di Natale", ha spiegato oggi la vice premier Julia Gillard.

"L'intento è controllare le nostre infrastrutture nevralgiche. Se il nostro sistema bancario va in tilt, se il nostro sistema elettronico va in tilt, ovviamente la società ne risentirebbe immensamente", ha detto Gillard alla tv locale.

"Vogliamo assicurarci che (le infrastrutture) siano al riparo da attacchi terroristici".

Il progetto di legge ha sollevato preoccupazioni dai gruppi per i diritti civili.

L'attuale Telecommunication Act, in scadenza nel giugno 2009, consente il controllo delle mail dei dipendenti solo alle agenzie di sicurezza.

 
<p>Un uomo al computer. REUTERS/Chris Pizzello</p>