Astronomia, primo avvistamento eruzione particelle da buco nero

giovedì 24 aprile 2008 16:21
 

CHICAGO (Reuters) - Grazie a potenti telescopi radio, gli scienziati hanno potuto osservare un gigantesco buco nero proprio durante l'espulsione di particelle cariche, nel primo avvistamento di questo tipo che permette di capire come si formino tali fenomeni.

E' quanto hanno spiegato oggi alcuni ricercatori.

I buchi neri costituiscono il nucleo di molte galassie e gli astronomi ritengono da tempo che siano responsabili dell'emanazione di particelle a una velocità che si avvicina a quella della luce. Ciò che ancora resta un mistero sono le modalità con cui questo avviene.

Tuttavia una squadra internazionale di ricercatori guidata da Alan Marscher della Boston University ha avuto, grazie a questo avvistamento, un primo indizio su cui lavorare.

Il team di Marcher ha puntato un sistema di telescopi, presso il National Radio Astronomy Observatory, verso la galassia Bl Laceratae.

Gli scienziati pensano che un tipo di buco nero conosciuto come blazar emetta dei potenti getti al plasma a circa 950 milioni di anni luce dalla Terra, e hanno potuto vedere chiaramente il materiale allontanarsi dal buco nero con un movimento "a cavatappi" esattamente come avevano previsto.

Uno buco nero è una concentrazione di massa talmente densa che poche particelle riescono a evitare la sua attrazione gravitazionale.