Società Polar Rose lancerà su Web servizio indicizzazione foto

mercoledì 23 gennaio 2008 13:58
 

DAVOS, Svizzera (Reuters) - La startup svedese Polar Rose renderà disponibile sul Web nel secondo quadrimestre di quest'anno il suo servizio di riconoscimento facciale, nel tentativo di renderlo uno strumento necessario per la ricerca di contenuti visivi sulla rete.

La società ha spiegato che la sua tecnologia può distinguere i volti tra la grande quantità di immagini presenti sul Web, rendendo quindi le fotografie digitali indicizzabili come i documenti di testo.

"Il 2008 sarà l'anno in cui il nostro servizio sarà reso pubblico e in cui sperimenteremo alcuni modelli di business", ha detto a Reuters l'amministratore delegato Nikolaj Nyholm a margine del meeting annuale del World Economic Forum (WEF) di oggi.

Il software gratuito di Polar Rose che rende le foto ricercabili è disponibile come plug-in per i browser e sarà inoltre allegato ai siti Web dei partner.

Le funzioni di ricerca esistenti sul Web in genere cercano le immagini analizzando il testo che è abbinato alle figure. Questo sistema non funziona quando non c'è testo abbinato alle immagini.

La tecnologia Polar Rose invece analizza le immagini stesse e trasforma i dati da immagini bidimensionali a modelli 3D. Questi modelli scheletrici possono essere trasformati in cosiddette "impronte facciali" che sono immagazzinate e indicizzate.

Dovrebbe inoltre essere possibile per gli utenti di servizi come il sito di condivisione di fotografie Flickr di Yahoo classificare e raggruppare le foto personali viso per viso.

Per Polar Rose si tratta di una grande opportunità, visto che le immagini presenti sul Web raddoppiano ogni sette otto mesi, e la società è fiduciosa che grazie al suo know-how conquisterà il sostegno dei pubblicitari.

Ma Polar Rose non è sola: Google 18 mesi fa ha comprato infatti la società di photo-recognition Neven Vision.

 
<p>La pagina Web di Google riflessa nell'occhio di un navigatore. REUTERS/Darren Staples (BRITAIN)</p>