Punti principali della proposta di legge Ue su sms e Web roaming

lunedì 22 settembre 2008 17:22
 

(Reuters) - La Commissione Europea adotterà domani alcune proposte di legge che fissano un tetto massimo al costo degli sms inviati in roaming in tutta Europa e al costo della navigazione in roaming da dispositivi mobili come cellulari e computer portatili.

La Commissione dovrebbe inoltre proporre la proroga di alcuni dei tetti massimi attualmente in vigore per le chiamate vocali in roaming.

Sulla regolamentazione -- che dovrebbe essere adottata entro la metà del 2009 -- avranno l'ultima parola l'Europarlamento e gli stati Ue.

Ecco i dettagli più importanti della proposta di legge, rivelati a Reuters da fonti Ue:

*Mantenimento di un tetto massimo per le chiamate vocali in roaming fino al 2013. Il costo massimo per una chiamata vocale in roaming è stato fissato a 43 centesimi di euro al minuto il 30 agosto, e nel giro di un anno dovrebbe scendere ulteriormente. Secondo gli eurodeputati, le tariffe attuali andrebbero ridotte di 8 centesimi al minuto.

*Istituzione di un tetto massimo di 11 centesimi di euro per gli sms in roaming, a fronte di un costo attuale medio di 28.

*Istituzione di un tetto di 1 euro per ogni megabyte scaricato in roaming. Attualmente il costo si aggira intorno ai 3-4 euro.

*Obbligo di tariffazione in base ai secondi dal 31esimo secondo di conversazione per le chiamate in roaming. Gli operatori vorrebbero invece una tariffa calcolata in base ai minuti.