Voto, il ruolo del web nella campagna elettorale di Pd e Pdl

venerdì 11 aprile 2008 18:13
 

di Silvia Molteni

MILANO (Reuters) - Nelle primarie americane la battaglia degli aspiranti candidati alla presidenza ha avuto nel cyberspazio uno degli avamposti strategici: blog, un impiego massiccio dei siti di social networking e di condivisione di video, addirittura dibattiti nei quali i politici hanno risposto a video-domande che persone da tutto il mondo hanno pubblicato su YouTube.

E in Italia? Nel giorno di chiusura della campagna elettorale, proviamo ad analizzare i metodi e gli obiettivi con i quali e per i quali le formazioni dei due candidati premier maggiori - il Popolo della Libertà che candida Silvio Berlusconi e il Partito Democratico che candida Walter Veltroni - si sono serviti delle 3 W.

PD: "UN VERO SITO 2.0"

Con l'intento di riflettere il tema della campagna elettorale del Pd - il cambiamento - il sito della formazione di Veltroni appare ricco di contenuti e teso a favorire l'aggregazione e l'interazione tra gli utenti.

"Alcuni pensavano che il sito fosse un esperimento, invece è un progetto di grande successo con più di 50.000 persone che ci seguono ogni giorno", spiega Francesco Verducci, responsabile Internet Pd.

Accessibile all'indirizzo www.partitodemocratico.it, più che di un sito si tratta di un vero e proprio portale che offre diversi contenuti: a quelli più tradizionali (programma, agenda, rassegna stampa, una bacheca "scorrevole" di news su Pd e politica internazionale, l'area "Ciò che ci sta a cuore" dedicata alle segnalazioni degli utenti) si affiancano due iniziative innovative, PdNetwork e Democratica tv.

Il primo è "un gruppo online che unisce chiunque voglia promuovere, sostenere o partecipare attivamente alle attività del Pd" - come recita il sito - che conta più di 21.000 membri e si propone come strumento di social networking permettendo di inviare messaggi, prendere parte a forum tematici e accedere al "geotagging" - un servizio che mappa la provenienza degli utenti.

Democratica tv - la web tv del Pd - raccoglie decine di video tra cui quelli amatoriali realizzati dagli iscritti, registrazioni dalle apparizioni tv di Veltroni, contributi esterni "autorevoli", filmati delle tappe del tour e le "democratichat", in cui gli utenti interagiscono con personalità del partito.   Continua...

 
<p>Silvio Berlusconi e Walter Veltroni in una foto d'archivio. REUTERS/Ettore Ferrari (ITALY)</p>