Cellulari, Nokia vede rallentamento vendite in Europa nel 2007

giovedì 20 marzo 2008 19:06
 

NEW YORK (Reuters) - Nokia ha detto oggi che la crescita del mercato europeo dei cellulari è scesa al 3% nel 2007, rispetto al 16% dell'anno prima.

Le previsioni del maggiore produttore mondiale di cellulari - diffuse in un documento presentato insieme alle authority americane - arrivano all'indomani del warning della rivale Sony Ericsson, che ha citato come ragione il rallentamento della crescita del settore.

Nokia ha detto che anche la crescita del mercato dei cellulari in Medio Oriente e in Africa ha rallentato al 19% del 2007 dal 68% del 2006. Le vendite in Nord America sono cresciute solo del 6% dal 13% del 2006, quelle in America Latina del 10% dal 15% del 2006, secondo le stime Nokia.

Questo trend è compensato da un'accelerazione in Cina (34% nel 2007 contro 29% nel 2006) e nei paesi dell'Asia Pacifico (34% nel 2007 contro 27% nel 2006), secondo Nokia. La società ha spiegato che le vendite nei mercati emergenti nel 2007 hanno rappresentato il 60% delle vendite totali, mentre nel 2006 erano il 55%.

Alla fine del 2007 Nokia ha stimato circa 3,3 miliardi di utenti di cellulari a livello globale, cioè il 43% della popolazione mondiale. Alla fine del 2006 gli utenti erano 2,7 miliardi, il 40%.

 
<p>Cellulari Nokia guasti. REUTERS/Ina Fassbender (GERMANY)</p>