Carenza di componenti elettroniche potrebbe durare fino a 2011

sabato 22 maggio 2010 12:19
 

PARIGI (Reuters) - Potrebbe protrarsi fino alla seconda metà del 2011 la carenza di componenti elettroniche di base che ha colpito, tra gli altri, Alcatel-Lucent ed Ericsson, limitando la capacità dei produttori di rispondere all'aumento della domanda.

Le forniture di memory chip e di altri componenti fondamentali come resistenze e condensatori scarseggiano dopo che i produttori hanno tagliato la produzione, licenziato dipendenti e rimandato l'acquisto di nuove attrezzature, o sono usciti dal mercato durante la recessione.

In contrasto a quanto successe nel 2001 dopo la bolla del dot.com, i produttori di componenti impiegati nei settori automobilistico, solare, dell'elettronica di consumo e delle telecomunicazioni non stanno cercando di soddisfare la domanda a breve termine, rischiando di generare un altro ciclo di recessione.

Questa volta, fornitori come Hynix, Toshiba e Murata guardano al lungo periodo, e valutano quale potrebbe essere l'andamento della domanda prima di fare grandi investimenti in nuove attrezzature e assunzioni.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Foto d'archivio di un chip. REUTERS/Nicky Loh (TAIWAN BUSINESS)</p>