Cisco annuncia lancio apparecchio per videochat da 500 dollari

venerdì 21 maggio 2010 10:14
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Cisco Systems sta testando una versione commerciale del suo sistema di teleconferenze TelePresence, che intende iniziare a vendere entro quest'anno intorno ai 500 dollari (circa 400 euro).

Cisco è già produttrice di sistemi di videoconferenza ad alto profilo per uso aziendale, il cui costo si aggira sui 300mila dollari l'unità, e secondo gli analisti la sfida potrebbe essere quella di imporsi anche nella vendita di versioni più abbordabili.

"Si dovrà solo attaccarlo alla propria televisione", ha detto ieri Robert Lloyd, vicepresidente esecutivo della società, al Reuters Global tecnology summit a San Francisco. "Probabilmente il mercato risponderebbe bene a qualcosa di simile entro la soglia dei 500 dollari".

L'iniziativa di Cisco segue la scia tracciata da tante società del settore di rendere i televisori domestici oggetti più interattivi, in questo caso fornendoli di videochat, per farne piattaforme alternative ai pc e agli smartphone.

Diversi analisti sono scettici sul nuovo prodotto, criticandone il prezzo elevato, considerato che tutti i pc e gli apparecchi mobili hanno già sistemi di videochat, come Skype, e le chat Google e Apple.

"Il mio netbook da 300 dollari ce l'ha. 500 dollari sembra una barca di soldi per questo. Specialmente visto che Google e Apple hanno già la videochat", ha commentato Daniel Ernst, analista alla Hudson Square Research. Ernst sostiene anche che spendendo molto meno si potrebbe dotare di un sistema di videochat un televisore connesso a internet.

Secondo Lloyd, il punto forte di TelePresence sarà la possibilità di offrire un vero "incontro virtuale" grazie all'alta definizione video e ai tempi di attesa minimi.

"Si tratta in sostanza di un box che si aggiungerà ad un altro set-top box, che permetterà una connessione a banda larga in alta qualità", ha detto, spiegando che il sistema incorporerà una telecamera ad alta definizione e una tecnologia di rete per rendere le conversazioni più fluide.

Lloyd ha detto che proverà una prima versione dell'apparecchio entro la fine del mese e che Cisco sta facendo dei test con alcuni impiegati e partner.

"Credo che comincerete a vedere il prodotto in vendita entro la fine dell'anno, con un lancio vero e proprio nel 2011", ha detto.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Logo Cisco in foto d'archivio. REUTERS/Robert Galbraith</p>