Cellulari, il download musicale lotta per fare progressi

mercoledì 19 maggio 2010 12:19
 

PARIGI (Reuters) - Meno del 2% degli utilizzatori di cellulari negli Stati Uniti e in Europa occidentale ha usato il proprio telefono per scaricare musica nel primo trimestre del 2010, sottolineando che è difficile la strada per le società come Nokia che vogliono sfidare la leadership dell'iTunes di Apple.

Nonostante il 24% degli utenti ascolti musica sul proprio cellulare, la grande maggioranza carica le canzoni sul proprio telefono con musica già sul computer, secondo una relazione diffusa oggi dalla società di ricerca comScore.

I servizi come quelli di Nokia e di Spotify, entrambi lanciati a fine 2008, tentano di fermare il monopolio di iTunes nella commercializzazione legale di musica digitale online, aggiungendosi a Rhapsody America lanciata nel 2007 da RealNetworks e Viacom.

Nokia non ha dichiarato quanti siano gli utenti del suo servizio, gratuito con alcuni cellulari, che permette agli utenti di scaricare milioni di brani sul proprio dispositivo mobile o sul pc.

Spotify, che ha invece oltre 7 milioni di utenti, offre il proprio servizio gratuitamente a coloro che accettano la pubblicità. A coloro che non vogliono sentire gli spot, il servizio viene invece offerto a pagamento.

I dati di comScore, raccolti in Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia, Spagna e Stati Uniti, indicano anche che l'82% degli europei utilizza il cellulare per mandare messaggi, il 35% per giochi e altre applicazioni mentre il 25% utilizza il proprio cellulare anche per andare su Internet.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Steve Jobs nel 2005 alla presentazione del primo cellulare al mondo con iTunes. REUTERS/Lou Dematteis</p>