Web, La Scala apre archivio digitale con documenti dal 1950

venerdì 14 maggio 2010 17:18
 

MILANO (Reuters) - Il Teatro alla Scala di Milano apre da oggi al pubblico una sezione del suo sito Internet contenente informazioni sulle opere, sui balletti e sui concerti eseguiti nel teatro meneghino a partire dal 1950, offrendo agli appassionati e agli studiosi registrati la possibilità di riscoprire e approfondire la loro conoscenza del patrimonio artistico scaligero.

Il sito www.archiviolascala.org, che ricorre a un sistema di gestione digitale realizzato grazie al sostegno di Fondazione Milano per la Scala e Gruppo Bosch e al supporto tecnico di Fastweb e Oracle, offre al momento la possibilità di visionare 50.000 fotografie, locandine, libretti, trame, discografie e introduzioni alle opere.

Il Teatro alla Scala, costruito sulle ceneri del Teatro Ducale nel 1776 per volontà dell'Imperatrice Maria Teresa d'Austria e inaugurato nel 1778 con "Europa riconosciuta" di Antonio Salieri, è stato il palcoscenico di registi del calibro di Luchino Visconti e Franco Zeffirelli, di grandi glorie del balletto come Rudolf Nureyev e Carla Fracci ma anche di voci che sono rimaste nella storia, come Maria Callas, Luciano Pavarotti e Giulietta Simionato, morta a 99 anni lo scorso 26 aprile.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Leonardo, allenatore del Milan, in foto d'archivio. REUTERS/Stefano Rellandini</p>