Frode telefonia, Babelgum crea blog per informare su Scaglia

martedì 4 maggio 2010 21:16
 

MILANO (Reuters) - Un blog per chiedere che l'ex AD di Fastweb Silvio Scaglia, arrestato lo scorso febbraio nell'ambito di un'inchiesta su un presunto caso di frode e riciclaggio per due miliardi di euro, non venga "dimenticato in galera" e per dare informazioni sulla sua vicenda giudiziaria. E' quanto ha lanciato il team di Babelgum, società da lui creata.

Il blog, che si apre con un counter che indica i giorni, le ore, i minuti e i secondi passati dal momento dell'arresto, raccoglie interviste ed interventi per dare a Scaglia "un sostegno in assenza di ragioni che ne giustificano a norma di legge la detenzione, affinché non venga dimenticato in galera", come spiega una nota di Babelgum.

Il fondatore di Fastweb è stato arrestato a febbraio assieme ad altri nell'ambito dell'inchiesta su riciclaggio e frode fiscale per due miliardi di euro che vede coinvolte anche la società e Telecom Italia Sparkle, controllata interamente da Telecom Italia.

Secondo il gip, che ha firmato le ordinanze di custodia cautelare, le indagini hanno portato alla luce una "organizzazione criminale" che realizzava attività economiche fittizie per svariati miliardi di euro al fine di ottenere crediti di imposta a vantaggio delle due società di tlc.

Secondo i legali di Scaglia -- che ha sempre sostenuto la sua completa estraneità e quella di Fastweb al presunto reato di evasione fiscale -- non ci sono le esigenze cautelari per tenerlo in carcere.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia