Cellulari, a rischio l'amministratore delegato di Nokia

venerdì 30 aprile 2010 19:41
 

di Tarmo Virki

HELSINKI (Reuters) - L'amministratore di Nokia Olli-Pekka Kallasvuo sarà obbligato ad affrontare le lamentele degli azionisti durante il consiglio d'amministrazione del prossimo 6 maggio, nel tentativo di salvare la sua carriera.

Il prezzo delle azioni del principale produttore di cellulari al mondo non è riuscito a seguire i trend positivi del mercato, sarà una delle poche aziende a non aumentare i profitti nel 2010 mentre i software stanno continuando a creare problemi agli smartphone del produttore finlandese.

Secondo gli analisti, questo potrebbe portare alle dimissioni di Kallasvuo, che ha passato oltre metà della sua vita nella società, nel caso non venisse lanciato un cellulare capace di competere con l'iPhone di Apple nella prossima stagione estiva.

Alan B. Lancz, presidente della società di consulenza Alan B. Lancz & Associates, ha detto che gli investitori sono frustrati.

"Il Symbian 3 mi preoccupa davvero. Se nel prossimo trimestre ci saranno questi ritardi e queste diminuzioni dei margini, il management subirà sempre più pressioni", ha detto Lancz, la cui azienda ha nel proprio portafoglio delle azioni Nokia.

 
<p>Olli-Pekka Kallasvuo, amministratore delegato e presidente di Nokia, in foto d'archivio. REUTERS/LEHTIKUVA/Kimmo Maentylae</p>