Tiscali, ok revisore a bilancio 2009, incertezze e contenziosi

lunedì 12 aprile 2010 20:02
 

MILANO (Reuters) - Il revisore contabile Ernst & Young ritiene che il bilancio di Tiscali al 31 dicembre 2009 sia redatto con chiarezza e rappresenti in maniere veritiera e corretta la situazione del gruppo, ma evidenzia le incertezze espresse dagli amministratori del gruppo sardo.

Nella relazione al bilancio 2009, Ernst & Young scrive che Tiscali "versa ancora in una situazione di squilibrio patrimoniale, finanziario ed economico", il debito "è ancora rilevante e soggetto a covenant e altri obblighi contrattuali", il raggiungimento dell'equilibrio finanziario è subordinato "al conseguimento dei risultati indicati" nel piano industriale.

Gli amministratori, riferisce il revisore, "riconoscono che... permangono incertezze che potrebbero far sorgere dubbi significativi sulla capacità... di continuare ad operare sulla base del presupposto della continuità aziendale". Gli stessi amministratori di Tiscali, però, "hanno la ragionevole aspettativa" che le risorse siano adeguate per continuare l'esistenza operativa e, pertanto, "hanno adottato il presupposto della continuità aziendale nella preparazione del bilancio".

Il management di Tiscali, ricorda E&Y, segnala l'esistenza di alcuni contenziosi "potenzialmente significativi" intentati nei confronti della controllata olandese World Online International.

Nel novembre scorso, la Corte Suprema olandese ha condannato World Online, senza pronunciarsi in merito ad eventuali danni, "che dovrebbero essere oggetto di un nuovo e separato procedimento da parte dei terzi danneggiati".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [nBIA127f3].

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia