Mediaset, no a ingresso Sky in digitale terrestre

mercoledì 24 marzo 2010 17:30
 

COLOGNO MONZESE, Milano (Reuters) - Mediaset ribadisce no a un ingresso di Sky nel digitale terrestre.

Questa la posizione espressa dal presidente Fedele Confalonieri durante l'incontro con la comunità finanziaria per la presentazione dei dati 2009.

"L'Europa ha lanciato un market test rivolto al mercato e alle autorità italiane per valutare le conseguenze dell'accoglimento ipotetico delle richieste di Sky", che ha chiesto di ottenere in anticipo rispetto agli impegni europei la possibilità di acquisire frequenze terrestri, ha detto Confalonieri.

"La nostra posizione è molto chiara. In compagnia di tutti gli altri operatori tv noi diciamo che non ci sono cambiamenti tali sul mercato che consentano al monopolista satellitare di acquisire le scarse frequenze di trasmissione, già insufficienti per gli operatori attuali", ha aggiunto.

"In più, nessun operatore tv è riuscito a scalfire il monopolio Sky sul satellite, ciò che invece la Commissione europea auspicava accadesse", ha poi proseguito.

"L'unica alternativa alla posizione stradominante di Sky nella pay tv siamo noi di Mediaset e Dahlia Tv, e fa riflettere che utilizziamo le frequenze che ora Sky rivendica a sé", ha concluso Confalonieri.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, in foto d'archivio. REUTERS/Remo Casilli</p>