Usa, Casa Bianca racconta su Twitter voto storico su sanità

martedì 23 marzo 2010 11:28
 

WASHINGTON (Reuters) - Mentre l'orologio scandiva il conto alla rovescia per lo storico voto sulla riforma sanitaria Usa, e i leader del Congresso si battevano per tenere uniti i democratici, la Casa Bianca era a tempo pieno su Twitter.

Lo staff della presidenza Usa ha utilizzato il sito di microblogging per testimoniare il momento in corso, registrando quali parlamentari democratici avevano cambiato opinione decidendo di votare a favore della legge, dando alla fine alla legge la piccola maggioranza necessaria per approvarla.

I brevi messaggini, chiamati tweet, hanno anche dato a due milioni di utenti registrati una testimonianza passo passo su come il presidente Obama abbia trascorso il proprio tempo mentre il voto si avvicinava.

La Casa Bianca di Obama sta usando sempre più media Internet come Twitter, YouTube e Facebook per parlare direttamente agli americani e mobilitare il sostegno della base all'ambizioso programma politico del presidente.

I messaggi di 140 caratteri di Twitter offrono un'immediatezza che è attraente per la Casa Bianca che è nota per essere rigorosamente controllata e rigida sul far trapelare messaggi, nell'ambiente delle notizia tv via cavo che girano 24 ore su 24.

"E' un'estensione logica della loro strategia di propaganda in cui hanno utilizzato Internet e video virali per diffondere i loro messaggi più velocemente e ampiamente possibile", dice Dan Amundson, direttore ricerca del Center for Media and Public Affairs alla George Mason University di Washington.

"Quel che ognuno a Washington cerca tradizionalmente di fare è di parlare superando i media ... per parlare direttamente al pubblico".

Il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs, di recente convertito a Twitter, ha fatto notizia lo scorso 12 marzo utilizzando questo servizio per annunciare che il presidente avrebbe rinviato un viaggio in Indonesia e Australia per potersi concentrare sulla vicenda della sanità pubblica.

E a una domanda sul suo uso di Twitter per l'annuncio, Gibbs ha risposto: "Twitter è un medium veloce per diffondere informazioni e probabilmente lo utilizzeremo più spesso".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Barack Obama, presidente Usa, in foto d'archivio. REUTERS/Jonathan Ernst</p>