Vendite online, EBay annuncia piano anticrimine sostenuto da Fbi

lunedì 22 marzo 2010 10:01
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - EBay ha annunciato oggi assieme alla National Retail Federation un'alleanza per combattere il crimine organizzato nel settore commerciale retail.

La partnership, che riceverà sostegno dal Federal Bureau of Investigation (Fbi), mira a favorire la lotta delle autorità contro i fuorilegge e a prevenire crimini in cui merci che sono rubate dai negozi vengono poi rivendute online.

Il furto nel commercio, che nel settore viene definito negli Usa"shrink", ha toccato lo scorso anno a livello globale circa 115 miliardi di dollari, secondo quanto stabilito da un rapporto diffuso lo scorso novembre dal Centre for Retail Research and Checkpoint Systems con sede in Gran Bretagna.

Mentre una parte delle perdite viene dal taccheggio nei negozi da parte di clienti e dipendenti, il danno provocato dal crimine organizzato è anche più consistente, con il furto in blocco di merci.

Secondo lo studio 2009 di Nrf, il 92% dei negozianti ha lamentato lo scorso anno danni provocati dal crimine organizzato. E il 73% ha detto che il livello di questo crimine è aumentato.

EBay, ampia piazza online per l'e-commerce in cui venditori e acquirenti trovano contatto, si batte da tempo per assicurarsi che gli articoli venduti sul suo sito non siano di provenienza illecita e che offerte di merci contraffatte vengano rapidamente rimosse.

Tuttavia, case di marca si lamentano ancora per il fatto che merci rubate possano facilmente trovare sbocco su Internet, dove è più difficile monitorare la loro provenienza.

EBay e Nrf hanno detto che loro rappresentanti si incontreranno regolarmente per decidere assieme i modi migliori per prevenire il crimine organizzato nel commercio, usando nuove tecnologie per identificare e seguire i circuiti criminali.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Pierre Omidyar, fondatore di EBay, in foto d'archivio. REUTERS/Tim Shaffer</p>