Usa, Npd: vendite videogame in calo del 15% a febbraio

venerdì 12 marzo 2010 13:06
 

LOS ANGELES (Reuters) - Le vendite di videogame negli Stati Uniti sono calate del 15% a febbraio, per il secondo mese consecutivo, ma dovrebbero cominciare a riprendersi già dal mese di marzo, alla luce di alcune nuove uscite, secondo quanto fa sapere Npd.

L'Xbox 360 di Microsoft ha guidato la classifica delle vendite per quanto riguarda le console casalinghe nel mese di febbraio, con 422.000 unità -- per la prima volta dal settembre del 2007, data in cui è uscì il suo gioco Halo 3. Dal punto di vista dei videogame, invece, in testa alla classifica delle vendite si è piazzato il nuovo Bioshock 2 di Take Two Interactive.

Nella classifica generale delle piattaforme da gioco, invece, al vertice c'è la Ds della Nintendo con 613.200 unità vendute.

Le vendite complessive di hardware, software e accessori hanno toccato, negli Usa, la deludente cifra di 1,26 miliardi di dollari, nonostante la spinta data dal rialzo dei prezzi, ha commentato l'analista di Npd, Anita Frazier.

"Onestamente, mi aspettavo che l'industria potesse fare meglio in questo mese. Ciò nonostante, le nuove uscite sono di buon auspicio per i dati di marzo".

"Il rialzo della media dei prezzi in tutte le categorie, tranne quella relativa all'hardware delle console, ha aiutato in qualche modo il dato sulle vendite", ha detto Frazier.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Ragazzi intenti a giocare alla Xbox durante il lancio americano di un nuovo gioco. Foto d'archivio. REUTERS/Lucas Jackson</p>