Arriva "Molecola", nuova arma informatica contro i prestanome

mercoledì 3 marzo 2010 16:57
 

MILANO (Reuters) - La Direzione Nazionale Antimafia (Dna) e la Guardia di Finanza (Gdf) hanno lanciato oggi "Molecola", applicativo informatico di supporto alle forze dell'ordine per raccogliere informazioni e notizie rilevanti a creare un quadro generale di soggetti sospettati di collaborazione con la criminalità organizzata.

E' quanto emerge da una nota diffusa oggi in seguito al lancio avvenuto a Roma alla presenza del procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso, e del comandante generale della Guardia di Finanza, Cosimo D'Arrigo.

"Molecola" è stato già testato per sei mesi su migliaia di soggetti, permettendo alle forze di polizia di disporre in poco tempo dei precedenti penali, dei beni posseduti, dei conti correnti e dei flussi finanziari nonché dei controlli di polizia ricevuti.

"E' stato efficacemente sperimentato sul campo in occasione della lotta ai 'casalesi' all'indomani della strage di Castelvolturno e in recenti operazioni contro la 'ndrangheta", recita il comunicato diffuso oggi.

Lo scopo del software è di rintracciare prestanome ed imprese mafiose occulte così da minare la situazione patrimoniale delle organizzazioni criminali.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Agenti della Guardia di Finanza in foto d'archivio. REUTERS/Guardia di Finanza/Handout</p>