Israele, annullato raid descritto da soldato su Facebook

mercoledì 3 marzo 2010 13:02
 

GERUSALEMME (Reuters) - L'esercito israeliano ha annullato un'incursione in territorio palestinese dopo che un soldato ne aveva riportato i dettagli, incluso la tempistica e il luogo, sulla sua pagina di Facebook. Lo riferisce oggi la radio dell'esercito israeliano.

Il soldato, esonerato dall'obbligo di partecipare ai combattimenti, ha descritto nel suo status come la sua unità operativa avesse deciso un raid per compiere una serie di arresti nella zona della Cisgiordania, dice la stazione radio. I suoi amici di Facebook lo hanno poi denunciato alle autorità militari.

Il portavoce dell'esercito israeliano non ha rilasciato immediatamente dichiarazioni in merito.

Israele dice che le incursioni in Cisgiordania hanno lo scopo di catturare militanti sospettati di preparare attentati contro Israele. I funzionari palestinesi sostengono invece che le incursioni israeliane minano gli sforzi delle autorità della Cisgiordania di far rispettare le leggi, mantenendo l'ordine.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Mark Zuckerberg, fondatore e ad di Facebook. REUTERS/Kimberly White</p>