Nuovo virus ha contagiato 75.000 computer nel mondo, dice studio

venerdì 19 febbraio 2010 15:09
 

HERNDON, Virginia (Reuters) - Un nuovo tipo di virus ha colpito quasi 75.000 computer di 2.500 organizzazioni in tutto il mondo, compresi gli account degli utenti sui social network, stando ad uno studio di NetWitness, società attiva proprio nel campo della sicurezza informatica.

L'ultimo virus -- conosciuto come "Kneber botnet" -- consente di risalire ai dati di accesso dei sistemi finanziari online, dei social network e degli account mail dei computer colpiti e li mette ovviamente a disposizione degli hacker, fa sapere NetWitness in un comunicato.

Il nome "botnet" si riferisce ad una serie di computer infestati che gli hacker possono controllare da un computer centrale.

La società ha fatto sapere che il primo attacco è stato scoperto a gennaio durante un controllo di routine del software NetWitness.

Le successive indagini dell'azienda di Herndon, in Virginia, hanno svelato che molti sistemi commerciali e governativi erano già stati colpiti, con 68.000 dati di accesso rubati tra banche online, servizi mail, Yahoo, Hotmail e anche il social network Facebook.

"I sistemi di protezione convenzionali sono, per definizione, inadeguati quando ci si trova ad affrontare virus di livello avanzato come Kneber o altri", ha detto l'amministratore delegato di NetWitness Amit Yoran.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Immagine d'archivio di un tenete al lavoro su un pc. TECOM REUTERS/Jeff Christensen JC</p>