Sony annulla lancio in Giappone tv piatta di nuova generazione

martedì 16 febbraio 2010 09:19
 

TOKYO (Reuters) - Sony Corp ha rinunciato al lancio in Giappone di un televisore piatto di nuova generazione a causa della domanda debole, un contrattempo per un prodotto che la società aveva enfatizzato come un segnale del suo ritorno al ruolo di innovatore.

Sony ha detto di aver bloccato la produzione per il Giappone della tv ultrapiatta che usa diodi organici luminosi (Oled), ad appena due anni da quando ne aveva lanciato il primo set.

Un portavoce ha detto che si prevede di continuare la vendita del televisore all'estero.

Gli schermi Oled usano materiale organico, in grado di emettere luce quando vengono alimentati dalla corrente. Il risultato sono immagini nitide che non hanno bisogno di luce posteriore, rendendoli più sottili e più efficienti in termini di consumo elettrico rispetto agli Lcd, i più popolari schermi piatti.

Sony puntava a diventare leader del settore, riconoscendo un ruolo cruciale al prodotto per riguadagnare la fama di innovatore persa nel confronto con Apple nel campo dei lettori musicali portatili, con Nintendo nei videogiochi.

"Voglio che questo primo tv Oled al mondo sia il simbolo della rinascita dell'abilità tecnologica di Sony", aveva detto l'allora presidente Ryoji Chubachi nel corso di un evento nell'ottobre 2007, definendo il prodotto una bandiera sotto la quale rilanciare l'azienda.

E' ancora difficile produrre pannelli Oled grandi e a prezzo contenuto, cosa che limita il loro potenziale di prodotto di massa. Il solo modello Sony in Giappone è a 11 pollici e costa 2.222 dollari, molto più piccolo e caro di altre tv a schermo piatto.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Una serie di televisori Lcd Sony in un negozio di elettronica a Tokyo. REUTERS/Toru Hanai</p>