Amazon ripropone libri di Macmillan ma non per e-book

lunedì 8 febbraio 2010 11:18
 

CHICAGO (Reuters) - Il sito di vendita online Amazon.com ha ripreso da venerdì a vendere libri dell'editore Macmillan Publishers, segno che le due società sono vicine ad un accodso su una controversia sui prezzi riguardante la versione libro elettronico dei titoli Macmillan, che al momento non sono ancora disponibili su Amazon.

Titoli popolari come "Sarah's Key" di Tatiana de Rosnay sono tornati disponibili nella versione cartacea a 17,13 dollari. Ma il sito web di Amazon riporta un messaggio per chi vuole la versione elettronica del libro per il lettore Kindle: "Dite all'editore: 'Mi piacerebbe leggere questo libro su Kindle."

Né Amazon né Macmillan sono state rintracciabili per un commento immediato.

Amazon aveva rimosso temporaneamente tutti i titoli pubblicati da Macmillan nel fine settimana precedente.

Il sito di venite online è finito nel mirino di diversi editori per i prezzi bassi applicati per i suoi e-books per stimolare la domanda per il suo Kindle, nella speranza di contenere rivali come Apple che sta per entrare nel mercato degli e-books col suo nuovo iPad.

L'arrivo del decantato iPad di Apple nel fiorente mercato del libro digitale ha già innescato una reazione a catena, con editori ansiosi di proteggere i loro margini di profitto contro il desiderio di Amazon di tenere i prezzi bassi.

Nei giorni scorsi, Amazon ha avvisato i clienti di aver ceduto alle richieste dell'editore Macmillan, che ha insistito sul far pagare da 12,99 a 14,99 i suoi libri venduti nella libreria digitale per Kindle, contro lo standard di Amazon che è di 9,99 dollari.

Secondo quanto ha scritto il New York Times, questi prezzi riflettono i termini dell'accordo che cinque dei sei più grandi editori hanno stabilito per la vendita per il nuovo apparecchio multimediale di Apple, l'iPad.

Amazon ha insistito su prezzi bassi e selezione come principali motivi di interesse per i consumatori, cosa che ha contribuito a spingere i profitti di Amazon in aumento sino al 42% nel suo ultimo trimestre.

La politica dei prezzi è stata cruciale per spingere la crescita di Kindle dal suo lancio nel 2007, ma ha anche creato attrito fra Amazon e gli editori. I principali editori si lamentano del fatto che la politica dei prezzi bassi nelle versioni digitali dei loro libri "cannibalizzerà" le vendite dei loro libri di carta, che costano di più.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un ragazzo usa Kindle mentre viaggia in metropolitana. REUTERS/Lucas Jackson (UNITED STATES MEDIA BUSINESS)</p>