Dell deve difendersi in causa collettiva per notebook difettosi

lunedì 8 febbraio 2010 10:20
 

NEW YORK (Reuters) - Una corte degli appelli federale ha reintegrato la proposta di una class-action collettiva che accusa Dell di aver venduto notebook difettosi.

La Corte d'appello del nono circuito a San Francisco ha rovesciato una precedente decisione della corte distrettuale d'appello che aveva respinto una richiesta nel 2008 per una causa contro il terzo più grande produttore di personal computer.

Dell, con sede a Round Rock, Texas, non ha risposto alla richiesta di un commento immediato.

Nella causa, i proponenti sostengono che Dell abbia violato le leggi di tutela dei consumatori della California, vendendo notebook Inspiron che avevano un sistema di raffreddamento, sistema di alimentazione e scheda madre inadeguati.

Questi difetti, hanno sostenuto i promotori della causa, avrebbero provocato lo spegnimento senza preavviso dei loro computer, il mancato caricamento e un deterioramento troppo rapido.

I notebook in questione sono stati venduti tra luglio 2004 e gennaio 2005. Non è chiaro quanti siano stati i consumatori coinvolti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Il logo di Dell. REUTERS/Bobby Yip (CHINA BUSINESS SCI TECH)</p>