Cina chiude più importante sito web per addestramento hacker

lunedì 8 febbraio 2010 09:39
 

SHANGHAI (Reuters) - I media cinesi hanno annunciato oggi che le autorità di Pechino hanno chiuso quello che viene definito il più grande sito internet di addestramento per hacker del paese asiatico, e hanno arrestato tre suoi membri.

Il sito "Black Hawk Safety Net" insegnava tecniche e forniva in download software malevolo a disposizione dei suoi 12.000 iscritti in cambio di un abbonamento, scrive l'edizione weekend del giornale Wuhan Evening News, citando fonti della polizia di Huanggang, a est di Wuhan.

Gli hacker cinesi sono balzati all'onore delle cronache internazionali dopo che Google ha minacciato di abbandonare la Cina a gennaio, in seguito a una serie di tentativi di hackeraggio provenienti dal Paese asiatico, con il furto di proprietà intellettuali del gigante informatico.

Il governo cinese ha negato di essere coinvolto nell'episodio e ha affermato che non tollera la presenza di hacker.

Il sito è stato chiuso a fine novembre e tre dei suoi membri sono stati arrestati con ,'accusa di condurre attività criminali, scrive il giornale senza dire però perché la notizia è stata diffusa solo ora.

Secondo una testimonianza rilasciata nel 2008 al Congresso Usa da un esperto informatico, James Mulvenon, Wuhan sarebbe sede della Communication Command Academy, un organismo che addestra hacker.

La popolarità delle attività di hacking in Cina, e l'uso da parte degli hacker di indirizzi internet e server multipli, sia a Taiwan che in altre parti, rende difficile provare come e da chi siano coordinati.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Una donna al pc. REUTERS/Catherine Benson CRB</p>