Web, sempre più anziani sui blog, parola di "muoversinsieme"

venerdì 5 febbraio 2010 16:17
 

di Antonella Cinelli

ROMA (Reuters) - Pare proprio che anche in Italia si stia affermando il trend che vede i blog snobbati dai giovanissimi e sempre più amati, invece, da chi è in là con gli anni.

L'esperienza di "muoversinsieme.it", blogzine che si rivolge agli anziani nato due anni fa e in continua crescita, sembra confermare i risultati di uno studio americano realizzato da Pew Internet secondo cui il blogging sta crescendo fra chi ha più di 30 anni.

"Nel 2009 abbiamo avuto 40mila visite, solo nello scorso gennaio abbiamo registrato 9mila visitatori unici", dice a Reuters Federico Cerrato, che cura la comunicazione del blogzine.

La sua collega, Emanuela Capitanio, spiega che muoversinsieme è nato come blog "per poi diventare un blogzine", un blog che fa anche informazione: cinque sezioni - Salute e benessere, Tempo libero, Casa e futuro, Famiglia, Diritti e doveri - e un comitato scientifico formato da esperti - dall'architetto allo psicologo, dall'avvocato al giornalista - pronti a rispondere alle domande degli utenti.

PER RACCONTARSI E INFORMARSI

Ma perché la comunità di muoversinsieme è in continua crescita e, più in generale, il blogging appassiona sempre di più gli anziani?

"Credo che quando si arriva alla cosiddetta pre-vecchiaia, quando cioè è finita l'età adulta ma non si è ancora nella fase di malattia, gli anziani abbiano voglia di raccontarsi", dice il sociologo Paolo Ferrario, docente presso l'Università di Milano Bicocca e membro del comitato scientifico. "Quindi il diario di un tempo viene sostituito dal blog, estremamente semplice da usare".

Poi c'è la voglia di informarsi in maniera autonoma, magari per evitare di rivolgersi a familiari sempre di fretta che sbuffano alle domande degli anziani.   Continua...

 
<p>La tastiera di un pc. OFFPO REUTERS/Catherine Benson CRB</p>