Olimpiadi invernali, nuovi videogiochi su sci e snowboard

giovedì 4 febbraio 2010 17:51
 

NEW YORK CITY (Reuters) - Mentre i migliori atleti di tutto il mondo si preparano ai Giochi Olimpici Invernali di Vancouver, anche i patiti di videogiochi possono allacciare sci o snowboard, grazie a nuovi giochi ispirati agli sport invernali.

La giapponese Sega, che ha ottenuto i diritti per i videogame ispirati ufficialmente ai Giochi Invernali 2010, ha in programma due uscite mirate a prolungate le Olimpiadi oltre due settimane.

"Vancouver 2010 - The Official Video Game of the Olympic Winter Games" è uscito il 12 gennaio per Xbox 360, PlayStation 3 e pc, con 14 specialità, dallo sci alpino al pattinaggio di velocità allo snowboard cross, dando agli apapssionati un assaggio dell'esperienza reale.

"Per il fatto che così tanti ragazzi giochino in questi giorni, questo gioco consente loro di scoprire questi sport in un modo diverso", dice Kristina Groves, pattinatrice canadese.

Groves condivide la copertina di "Vancouver 2010" con Lindsey Vonn (sciatrice americana), Seth Wescott (snowboarder americano) e Matthew Morison (snowboarder canadese).

L'autunno scorso, Sega aveva anche lanciato "Mario & Sonic at the Vancouver Winter Games" per Wii e Nintendo DS.

La prima partnership tra coloro che erano un tempo rivali, Sega e Nintendo, "Mario & Sonic at the Beijing Summer Games" aveva venduto oltre 10 milioni di copie in tutto il mondo.

Il nuovo "Winter Games", che ha già venduto oltre 800.000 copie negli Usa, introduce giochi come hockey, curling e sci.

"Vogliamo che tutta la famiglia, compresi mamma e papà che non giocano e persino nonno e nonna, si divertano con questa esperienza con i loro ragazzi", dice Osamu Ohashi, produttore che ha supervisionato le versioni sia Wii che Nintendo DS del gioco allo studio sviluppo Team Sonic di Sega.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Atleti gareggiano sul loro snowboard in un'immagine d'archivio. REUTERS/Mathieu Belanger</p>