Google con Sicurezza Nazionale per piano anti-hacker, dice Post

giovedì 4 febbraio 2010 16:28
 

WASHINGTON (Reuters) - Il colosso della ricerca online Google sta concludendo un accordo che permetterà all'Agenzia della Sicurezza Nazionale Usa di indagare su un caso di spionaggio industriale che potrebbe avuto origine in Cina. Lo ha scritto oggi il Washington Post.

Lo scopo dell'indagine è quello di difendere meglio Google, prima azienda al mondo nel campo della ricerca ne web, ed i suoi utenti da future intrusioni, ha scritto il Post, citando fonti anonime a conoscenza dell'accordo.

Le fonti hanno riferito che l'alleanza di Google con la Nsa, la più potente organizzazione di controllo elettronico, avrebbe lo scopo di consentire alle due parti di condividere informazioni cruciali senza violare le linee di condotta di Google o le leggi che proteggono la privacy nelle comunicazioni online.

In base all'accordo, la Nsa non potrebbe vedere le ricerche degli utenti o gli account di posta elettronica, hanno detto le fonti. Google inoltre non condividerebbe dati di proprietà con la Nsa.

Lo scorso 12 gennaio Google ha compiuto un passo insolito, annunciando di esser stata oggetto a metà dicembre di attacchi con intrusioni informatiche sofisticate e di voler rivedere per questo le proprie attività in Cina. L'azienda di Silicon Valley ha detto che le intrusioni hanno preso di mira gli account Gmail di attivisti cinesi dei diritti umani e un'indagine ha rivelato che almeno altre 20 grandi aziende hanno subito attacchi di hacker.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>La sede di Google a Zurigo. REUTERS/Christian Hartmann</p>