3 febbraio 2010 / 16:09 / 8 anni fa

Lanciato a Londra primo scooter ibrido elettrico-idrogeno

<p>Scooter elettrici in foto d'archivio.Eric Gaillard</p>

di Nina Chestney

LONDRA (Reuters) - Un nuovo scooter ibrido, elettrico e a idrogeno, offrirà la possibilità di spostarsi in città senza inquinare. Lo ha detto oggi l'amministratore delegato di Intelligent Energy (IE) al lancio della moto a Londra.

Il Suzuki Burgman Fuel Cell Scooter, prodotto con sistemi di energia pulita da IE e da Suzuki, verrà testato a Loughborough a partire da questo mese, mentre altri test di strada si svolgeranno poi nel corso dell'anno a Londra.

"Vediamo una spinta di mercato per prodotti più efficienti in termini energetici e c'è reale tendenza a portare i veicoli a idrogeno sul mercato di massa entro il 2015", ha detto a Reuters Henri Winand, ad di IE.

I costruttori di moto devono affrontare un giro di vite nell'Unione europea sull'inquinamento atmosferico e le emissioni a effetto serra.

I responsabili del clima dell'Unione hanno posto le emissioni prodotte dai trasporti in cima all'agenzia degli impegni Ue nel 2010, mentre perseguono l'obiettivo di ridurre l'anidride carbonica di un quinto sotto i livelli del 1990 nel prossimo decennio.

L'idrogeno è da tempo considerato una fonte di energia alternativa, ma uno dei principali ostacoli a una sua più vasta adozione è la mancanza per ora di stazioni di rifornimento.

Il Burgman Fuel Cell Scooter è alimentato da un cilindro di idrogeno, che reagisce con l'ossigeno producendo elettricità e acqua. Una batteria al litio e una cella di carburante forniscono l'energia necessaria al veicolo e il solo gas emesso dal tubo di scappamento è il vapore.

A differenza di altri veicoli a cella di carburante, la batteria non ha bisogno di essere ricaricata. Si ricarica da sola quando si accelera o decelera e continua a produrre energia finché ci sono idrogeno e ossigeno.

FARE CARBURANTE

La moto ha un'autonomia di 350 chilometri con un pieno, pari praticamente a quella di un normale scooter Burgman. Per rifornirsi di carburante, comunque, serviranno meno di cinque minute, dicono le due società.

La London Hydrogen Partnership (LHP) punta ad aprire cinque o sei stazioni di idrogeno entro il 2012, abbastanza per alimentare i veicoli che fino a quel momento saranno in circolazione, ha detto Winand.

Comunque, l'ad si aspetta l'apertura di altre stazioni entro il 2015, in coincidenza con la produzione di massa del Burgman e altri veicoli a idrogeno.

"C'è un consenso crescente tra governi, società di servizi, case automobilistiche e società petrolifere sul fatto che i veicoli ibridi saranno in uso nel 2015".

IE è coinvolta anche nella fabbricazione di taxi a idrogeno per Londra. la LHP spera di averne 50 in servizio entro il 2012, e comincerà il mese prossimo a testare cinque bus a idrogeno nella zona est di Londra.

Lo scooter ha bisogno solo di pochi grammi di idrogeno per percorrere 350 chilometri, con un costo non molto più elevato di quello odierno della benzina, ha detto Winand.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below