Microsoft, motore ricerca Bing farà presto profitti,dice manager

mercoledì 3 febbraio 2010 10:32
 

di Bill Rigby

SEATTLE (Reuters) - Il motore di ricerca di Microsoft Bing, ormai giunto al decimo mese di vita, nonostante le difficoltà nel fare progressi vista la concorrenza di Google, può stabilmente diventare il numero due del settore e generare anche profitti online. Lo ha detto uno dei principali dirigenti di Microsoft.

La più importante società di software al mondo ha perso più di 5 miliardi di dollari negli ultimi quattro anni per cercare di mettere in piedi un business online, ma spera di invertire la rotta con un accordo di partnership commerciale con Yahoo sulla pubblicità online

"Quando chiuderemo l'accordo con Yahoo, avremo compiuto un passo fondamentale: per gli inserzionisti, siamo un credibile numero due", ha detto Yusuf Mehdi, vice-presidente dei servizi in linea di Microsoft.

"Al momento l'obiettivo è guadagnare quote di mercato. Se cresciamo nel mercato, allora cresceranno anche i nostri profitti. E noi siamo fiduciosi in questo senso", ha detto Mehdi, che è il dirigente incaricato da Microsoft di rendere remunerativi sia Bing che il portale Msn.

Microsoft, al momento, rappresenta il 10,7% del mercato americano delle ricerche online, stando ai dati di ComScore, in crescita comunque rispetto all'8% detenuto prima del lancio di Bing a giugno.

Ma il motore di ricerca del colosso dei software è ancora lontano dai numeri di Google (65,7%) e di Yahoo (17,3%).

Partendo dal presupposto che i responsabili dell'antitrust Usa approvino in tempi brevi l'accordo tra Yahoo e Microsoft, che renderà Bing l'unico motore di ricerca anche per Yahoo, la società fondata da Bill Gates avrà a quel punto quasi il 30% del mercato: una cifra fondamentale per gli inserzionisti.

"Al 30% diventiamo un'opzione credibile, per cui questo dato conta", ha detto Mehdi. "La cosa interessante è che noi possiamo dire (agli inserzionisti) che possono contare sul 30% del mercato con un semplice acquisto. Il 30% è un numero pesante all'interno del mercato".   Continua...

 
<p>Settembre 2009. Yusuf Medhi, vice presidente Microsoft, in occasione del lancio della Visual search di Bing. REUTERS/Lou Dematteis</p>