Amazon si arrende a Macmillan sui prezzi degli e-book

lunedì 1 febbraio 2010 10:29
 

NEW YORK (Reuters) - Amazon.com ha alzato bandiera bianca in una disputa con l'editore Macmillan, con la probabile conseguenza di un aumento dei prezzi di alcuni e-book da parte del rivenditore online.

"Alla fine... dovremo capitolare e accettare i termini di Macmillan perché ha il monopolio su alcuni titoli, e vogliamo offrirveli anche a prezzi che riteniamo immotivatamente alti per degli e-book", ha annunciato Amazon in un messaggio ai clienti sul proprio sito web.

Secondo Amazon, Macmillan ha comunicato di voler far pagare fra i 12,99 e i 14,99 dollari per le versioni e-book dei suoi bestseller e delle sue novità, per la maggior parte dei quali il rivenditore online attualmente fa pagare 9,99 dollari.

Amazon ha rimosso temporaneamente dal proprio sito tutti i titoli pubblicati dalla Macmillan per esprimere il proprio "forte disaccordo" sui prezzi.

Amazon è alle prese con le pressioni degli editori, preoccupati dal calo dei ricavi provenienti dai diritti, e da new entry del settore - come Apple Inc - la cui concorrenza minaccia di ridurre i guadagni per i venditori di e-book.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un uomo usa Kindle, l'e-reader di Amazon. REUTERS/Eric Thayer (UNITED STATES SCI TECH)</p>