Startpage lancia servizio di ricerca che garantisce l'anonimato

giovedì 28 gennaio 2010 16:41
 

LONDRA (Reuters) - Il motore di ricerca Startpage ha lanciato un servizio che permette agli utenti preoccupati per la loro privacy di effettuare ricerche sul web, cliccando anche sui link, senza essere identificati, rintracciati o registrati.

A differenza di quanto fatto dalla maggioranza dei motori di ricerca che raccoglie informazioni dal valore commerciale sui gusti e le preferenze degli utenti, Startpage (www.startpage.com) si è concentrato sulla privacy sin dal 2005.

Startpage - anche conosciuto come Ixquick fuori da Usa e Gran Bretagna - ha già offerto in passato la possibilità di ricerche private, ma gli utenti diventavano rintracciabili cliccando sui risultati della ricerca ed entrando nei siti web gestiti da società terze.

Il nuovo servizio utilizza un sito legato a Startpage che permette agli utenti di rimanere anonimi, perdendo però in velocità perché Startpage deve prima trovare i contenuti rindirizzandoli poi sul sito visualizzato dall'utente.

"La realtà è che i motori di ricerca, incluso Google, mantengono le informazioni per qualche tempo... Se hai qualcosa che non vuoi far conoscere a nessuno, forse è meglio che tu non lo faccia immediatamente", ha detto in un'intervista rilasciata alla Cnbc Eric Schmidt, amministratore delegato di Google.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Eric Schmidt, amministratore delegato di Google, in una foto d'archivio. REUTERS/Thaier Al-Sudani</p>