Paesi poveri, Gates: fondi per clima da taglio aiuti sanitari

lunedì 25 gennaio 2010 13:59
 

SEATTLE (Reuters) - Bill Gates, principale filantropo e uomo più ricco del pianeta, ha detto ieri che la spesa dei paesi ricchi finalizzata a combattere il cambiamento climatico potrebbe implicare un taglio dei fondi utilizzati per migliorare le condizioni sanitarie dei paesi in via di sviluppo.

Gates, co-fondatore di Microsoft e promotore della fondazione che, con un patrimonio di circa 24 miliardi di euro, è in prima linea nella guerra contro malaria, Aids, tubercolosi e altre malattie diffuse nei paesi in via di sviluppo, ha espresso le sue preoccupazioni sui fondi promessi a dicembre durante il vertice di Copenaghen.

I paesi si sono accordati sull'obiettivo di consegnare annualmente circa 70 miliardi di euro ai paesi in via di sviluppo per arrivare, entro il 2020, a un dunque nella guerra contro il cambiamento climatico.

"Sono preoccupato che parte di questi soldi deriveranno da una riduzione dei fondi di sostegno internazionale, in particolar modo di quelli finalizzati al miglioramento delle condizioni sanitarie", ha scritto Gates in una lettera diffusa nel tardo pomeriggio di ieri, riportando le attività della sua fondazione.

"Se solo l'1% dei 100 miliardi di dollari (70 miliardi di euro) derivasse dai fondi per le campagne di vaccinazione, ne conseguirebbe la morte di più di 700.000 bambini per malattie curabili", aggiunge Gates.

Distogliere l'attenzione dal sostegno sanitario potrebbe avere nel lungo periodo un impatto negativo sullo stesso ambiente, dice Gates, "perché il miglioramento delle condizioni sanitarie, di cui è parte anche la pianificazione familiare, contribuisce ad avere nuclei familiari più ridotti, con esternalità positive sull'ambiente".

La Bill & Melinda Gates Foundation, che Bill gestisce con la moglie Melinda e il padre William Gates, aveva a settembre un patrimonio del valore di 24 miliardi di euro. Gates, 54 anni, rimane presidente di Microsoft ma concentra le sue energie nella sua fondazione.

Dall'inizio della sua attività, la fondazione ha concesso più di 15 miliardi di prestiti.

"A causa dei deficit di budget, c'è alto rischio che gli aiuti economici possano subire riduzioni", dice Gates nella lettera.   Continua...

 
<p>Bill Gates in una foto d'archivio. REUTERS/Jason Lee</p>