Google, Obama preoccupato per attacchi informatici in Cina

venerdì 22 gennaio 2010 18:05
 

CLEVELAND (Reuters) - Il presidente Usa Barack Obama continua a essere preoccupato dagli attacchi informatici contro Google in Cina che hanno portato il colosso dei motori di ricerca a minacciare di abbandonare il mercato cinese. Lo ha reso noto oggi la Casa Bianca.

Il portavoce della Casa Bianca Bill Burton ha chiarito che Obama è d'accordo con il segretario di Stato Hillary Clinton, che ieri aveva detto che "i paesi o gli individui che mettono in atto attacchi informatici dovrebbero affrontare conseguenze e la condanna internazionale".

"Tutto quello che vogliamo dalla Cina sono delle risposte", ha detto Burton ai giornalisti che stanno accompagnando il presidente in Ohio.

Burton ha detto che Obama "continua a essere preoccupato da questi attacchi informatici", per i quali Google incolpa la Cina.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Barack Obama e Eric Schmidt, amministratore delegato di Google, in una foto d'archivio. REUTERS/Jason Reed</p>