BSkyB perde appello su riduzione quota in ITV

giovedì 21 gennaio 2010 13:26
 

LONDRA (Reuters) - La pay-TV britannica BSkyB dovrà ridurre la sua quota del 17,9% nella concorrente gratuita ITV, secondo quanto ha stabilito un tribunale in sede di appello.

BSkyB si era appellata contro una precedente sentenza che imponeva una riduzione della sua partecipazione sotto il 7,5% per evitare una perdita di concorrenza nel settore dei media in Gran Bretagna.

BSkyB ha rilevato la quota di ITV nel 2006 per 940 milioni di sterline o 135 pence per azione, impedendo di fatto che la società fosse acquistata da NTL, ora ribattezzata Virgin Media.

La pay Tv ha preso atto delle decisioni del Tribunale e ha detto che valuterà i prossimi passi da compiere.

I due titoli sono poco mossi alla borsa di Londra.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>James Murdoch, presidente di BSkyB, in una foto d'archivio. REUTERS/David Moir</p>