Amazon offre diritti d'autore più alti per Kindle

mercoledì 20 gennaio 2010 13:52
 

NEW YORK (Reuters) - Amazon.com ha lanciato oggi un nuovo piano per quanto riguarda i diritti d'autore, che consentirà a scrittori ed editori che usufruiscono della piattaforma digitale di Kindle di accaparrarsi una percentuale maggiore su ogni libro venduto.

La nuova politica, in vigore dal prossimo 30 giugno, prevede che autori ed editori guadagnino il 70% del prezzo di listino su ogni libro venduto, al netto delle spese di spedizione.

"Al momento, il diritto d'autore è pari ad una cifra compresa tra il 7 e il 15% del prezzo di listino che gli editori fissano per i libri cartacei, e al 25% di quanto ottengono gli editori dai rivenditori per la versione digitale", ha spiegato Russ Grandinetti, vice-presidente di Kindle Content.

La nuova opzione non rimpiazzerà quella attuale, ma vi si aggiungerà, ha chiarito Amazon, specificando che i costi di spedizione saranno direttamente proporzionali alla grandezza del file e saranno fissati a 15 centesimi per ogni Mb.

L'e-reader Kindle della Amazon ha vissuto un autentico boom durante la stagione natalizia, diventato l'oggetto più venduto della storia della società.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Ian Freed, vice-presidente di Amazon Kindle. REUTERS/Dani Cardona</p>