Caso Google, Microsoft: non usciremo da mercato cinese

venerdì 15 gennaio 2010 09:53
 

NEW YORK (Reuters) - Microsoft non ha intenzione di abbandonare il mercato cinese dopo che i rivali di Google hanno invece minacciato di farlo per le vicende legate alla censura e agli attacchi informatici sui loro servizi mail.

Lo ha rivelato oggi l'amministratore delegato del colosso dei software.

"Gli attacchi informatici sono purtroppo un problema ovunque, non solo in Cina, ma anche fuori dalla Cina", ha detto Steve Ballmer in un'intervista alla Cnbc.

"Siamo stati piuttosto chiari, continueremo ad essere operativi in Cina e rispetteremo le loro leggi".

Google ha fatto sapere che ci sono più di 20 grandi aziende che sono state vittime di attacchi informatici partiti dalla Cina, ma Microsoft ha detto di non aver avuto problemi con i propri servizi mail o con i propri network.

Il giro d'affari di Microsoft in Cina proseguirà come sempre, ha chiarito Ballmer.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Steve Ballmer, amministratore delegato di Microsoft, in una foto d'archivio. REUTERS/Mario Anzuoni</p>