Attacco a Google ha sfruttato falla di Explorer, dice McAfee

giovedì 14 gennaio 2010 22:19
 

BOSTON (Reuters) - Gli attacchi cibernetici al sito cinese di Google e di altre società è stato compiuto sfruttando una falla finora sconosciuta nel browser Internet Explorer di Microsoft.

Lo sostiene la società per la sicurezza Web McAfee, precisando che i criminali responsabili degli attacchi hanno persuaso gli impiegati delle società a cliccare un link a un sito che ha segretamente scaricato un software maligno sui loro pc.

"Non abbiamo mai visto attacchi sofisticati fino a questo livello nello spazio commerciale. Finora si erano visti solo nello spazio governativo", ha detto Dmitri Alperovitch, vice presidente delle ricerche per McAfee, aggiungendo che Microsoft deve ancora bloccare la falla al suo browser.

Microsoft sta indagando su quanto sostiene McAfee.

"Dobbiamo prendere seriamente tutti gli attacchi cibernetici, non solo questo", ha detto l'ad di Microsoft Steve Ballmer in una intervista alla Cnbc. "Abbiamo un intero team di persone che risponde in tempo reale a qualsiasi rapporto che possa avere a che fare con il nostro software, che non sappiamo ancora".

I programmi consento agli hacker di prendere il controllo dei pc senza che gli utenti lo sappiano, secondo McAfee.

Google ha reso noto di aver individuato a metà dicembre un "attacco mirato ed altamente sofisticato" alla sua infrastruttura corporate originato dalla Cina e che le indagini hanno mostrato che almeno altre 20 grandi società erano state colpite.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia