Ucraina, elettori mettono loro voto in vendita su Internet

martedì 12 gennaio 2010 20:07
 

KIEV (Reuters) - "In vendita: il mio voto alle elezioni in Ucraina di domenica da 300 a 500 hryvnias (37-63 dollari). Posso raccoglierne altri".

Diverse offerte da parte di elettori ucraini disincantati sono comparse in questi giorni su Internet in vista delle elezioni presidenziali nell'ex repubblica sovietica di domenica prossima.

"Non credo nella nostra democrazia, così vendo il mio voto alle elezioni. Potrebbero esserci in vendita altri dieci voti. L'unica discussione sul prezzo sarà al rialzo", dice una delle inserzioni su Internet pubblicata a Lviv, nell'Ucraina occidentale.

Il servizio sulla sicurezza di Stato non ha fatto commenti sulle offerte, ma un funzionario della commissione elettorale centrale ha sottolineato che comprare voti è illegale e soggetto ad azione giudiziaria. Non sembra tuttavia un reato il fatto di mettere in vendita il proprio voto.

In un'altra offerta dalla capitale Kiev si legge: "Mi è completamente indifferente chi vincerà. Ci sono tre voti in vendita , due a Kiev, uno a Bila Tserkva... 500 hryvnia l'uno".

Alcune delle offerte sono accompagnate da indirizzo mail. Altre hanno un contatto telefonico.

Una ricerca effettuata dal gruppo indipendente Iniziativa democratica mostra che il 2% degli intervistati a metà dicembre erano pronti a vendere il loro voto a qualsiasi prezzo e il 6% ad un prezzo reputato equo.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>12 gennaio 2010. Viktor Yushchenko, presidente dell'Ucraina, durante una conferenza stampa a Kiev. REUTERS/Gleb Garanich</p>