Commissione commercio Usa indaga su accuse Samsung a Sharp

giovedì 31 dicembre 2009 13:04
 

WASHINGTON (Reuters) - La Commissione Usa per il Commercio Internazionale ha accettato di indagare sulle accuse della Samsung nei confronti della Sharp, secondo le quali l'azienda giapponese avrebbe usurpato i brevetti della Samsung per produrre schermi a cristalli liquidi, come quelli utilizzati in numerosi televisori.

La causa davanti al tribunale per il commercio statunitense è l'ultima di una lunga serie di querelle legali inerenti la tecnologia per gli schermi tv.

Sharp, quarto produttore al mondo di tv Lcd, e Samsung, leader del settore, sono alle prese con una guerra dei prezzi e con il calo della domanda, in particolar modo per i televisori più grandi, quelli che garantiscono i profitti maggiori.

A metà dicembre Sharp ha vinto una causa contro Samsung sui brevetti Lcd nei Paesi Bassi. Un tribunale olandese ha ordinato alla filiale locale della Samsung di fermare le importazioni e le vendite degli schermi Lcd della compagnia sudcoreana, oltre a quelle delle tv che utilizzano la tecnologia in questione. La Samsung, secondo quanto riferito dalla Sharp, è stata anche costretta a ritirare i prodotti irregolari dai negozi.

Sharp ha vinto anche un altro round della battaglia con Samsung a metà novembre, quando la Commissione Usa per il Commercio Internazionale ha stabilito la violazione nell'utilizzo dei brevetti Sharp da parte di Samsung, e ha costretto l'azienda sudcoreana a smettere di vendere i prodotti irregolari nel mercato Usa.

 
<p>La Commissione Usa per il Commercio Internazionale ha accettato di indagare sulle accuse della Samsung nei confronti della Sharp, secondo le quali l'azienda giapponese avrebbe usurpato i brevetti della Samsung per produrre schermi a cristalli liquidi, come quelli utilizzati in numerosi televisori. REUTERS/Choi Bu-Seok</p>