Chip, prevista carenza nel secondo semestre del 2010

giovedì 24 dicembre 2009 11:56
 

LONDRA (Reuters) - Potrebbe esserci una carenza dei chip per i computer nella seconda metà del prossimo anno, con i consumatori che chiedono di più e le società pronte a imbarcarsi nel rinnovo, già rimandato, dei pc.

E' questa la previsione DRAMeXchange, che si occupa degli indicatori dell'industria.

I prezzi per i chip Dram, il tipo più comune di memorie per computer, si sono stabilizzati negli ultimi due mesi dopo che per la maggior parte dell'anno sono stati in aumento, con i produttori colpiti dalla recessione che hanno tagliato la produzione e la capacità di spesa, provocando insufficienza di chip.

DRAMeXchange prevede oggi che la fornitura di pc possa salire del 13% il prossimo anno, spinta dai notebook, con il 22,5% di crescita a 160 milioni di unità, e i netbook, visti in crescita del 22% a 35 milioni di unità.

"I Dram rischiano di fronteggiare una grave carenza nel secondo semestre a causa della forte vendita di pc", spiega DRAMeXchange.

La società prevede che la spesa del 2010 per i venditori di Dram salirà dell'80% dal minimo record di quest'anno a 7,85 miliardi di dollari, salendo a 10 e 12 miliardi entro il 2011 o 2012.

Il leader dell'industria Samsung spenderà 2,6 miliardi di dollari, secondo le previsioni. La coreana Hynix ha annunciato oggi di aver pianificato una spesa di 2,2 miliardi di dollari per il prossimo anno.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Dei chip Dram. REUTERS/Nicky Loh</p>