Google si atterrà a decisione tribunale svizzero su Street View

venerdì 18 dicembre 2009 16:48
 

ZURIGO (Reuters) - Google si atterrà alla decisione del tribunale svizzero chiamato a valutare se il servizio Street View fornito online dall'azienda riesca o meno a proteggere la privacy delle persone, in particolare in quanto su Street View sono visualizzabili le facce e le targhe delle persone. Lo riporta la società di congiunto con le autorità svizzere.

La società americana è accusata di non aver oscurato sufficientemente immagini così sensibili dalla sua mappa fotografica e anche di aver posizionato le videocamere a un'altezza che permette di vedere oltre i recinti, le siepi e i muretti, arrivando a registrare immagini di aree coperte da proprietà privata.

"Google si sottopone alla decisione finale e vincolante del tribunale svizzero, accettando anche di metterla in pratica per le immagini già trasmesse", lo riporta oggi un comunicato stampa di Hanspeter Thuer, incaricato federale per la protezione dei dati.

Google può continuare a fare fotografie delle strade svizzere dando almeno una settimana di preavviso, non potendo però caricare le immagini online fino alla fine del processo, dice Thuer.

"Siamo onorati di essere arrivati a questo accordo con il Sig.Thuer, grazie al quale possiamo continuare a fare fotografie per Street View", ha detto Peter Fleischer, avvocato di Google curatore dell'aderenza delle pratiche aziendali con le diverse legislazioni mondiali sulla privacy.

Una fonte a conoscenza dei documenti ha detto che è improbabile che il tribunale arrivi a una decisione finale entro l'anno.

Thuer ha riportato il problema alla Corte Amministrativa Federale lo scorso novembre, dicendo che Google non aveva messo in pratica molte delle sue raccomandazioni per proteggere la privacy delle persone.

Google aveva precedentemente espresso l'intenzione di non abbassare l'altezza delle telecamere sui suoi veicoli in Svizzera. Google lo aveva fatto in Giappone, ma solo per preservare la qualità delle immagini.

Abbassare il livello di ripresa ha posto in quel contesto altri problemi perché aveva avvicinato le telecamere alla faccia delle persone, ha detto la società, aggiungendo di aver continuamente migliorato il software per togliere e oscurare automaticamente facce e targhe.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un impiegato di Google mostra l'applicazione Street View sul suo telefonino a Zurigo. REUTERS/Christian Hartmann</p>