Usa, governo denuncia Intel per abuso posizione dominante

mercoledì 16 dicembre 2009 16:08
 

WASHINGTON (Reuters) - Il governo Usa ha fatto causa oggi ad Intel, il più importante produttore di chip al mondo, per aver utilizzato illegalmente, per dieci anni, la sua posizione dominante nel mercato per ridurre la competizione e rafforzare ulteriormente il suo monopolio.

La Commissione Federale Usa per il commercio accusa Intel di aver condotto una sistematica campagna per escludere i suoi rivali nel settore dei chip dal mercato o comunque per limitare loro l'accesso.

Intel produce circa l'80% delle unità centrali dei pc, la cosiddetta Cpu, componente vitale dei pc, definita il "cervello" del computer.

Secondo le accuse, Intel ha privato gli utenti della possibilità di scegliere chip prodotti da altre aziende, potenzialmente più economici o qualitativamente migliori.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Impianto Intel in foto d'archivio. REUTERS/Baz Ratner</p>