Berlusconi, Facebook: elimineremo tutti i contenuti violenti

mercoledì 16 dicembre 2009 13:04
 

ROMA (Reuters) - Dopo l'apparizione di gruppi sulle reti di social network che inneggiavano all'aggressione contro il premier Silvio Berlusconi, Facebook provvederà a rimuovere tutti i "contenuti minacciosi" dalle sue pagine appena venga richiesto il suo intervento.

Lo ha annunciato oggi lo stesso Facebook in una dichiarazione via email in italiano, in cui si dice anche che il social network è già in contatto con le autorità italiane.

"Su Facebook non è permesso pubblicare contenuti minacciosi, promuovere o incoraggiare atti violenti, contro chiunque e in qualunque luogo. Provvederemo a rimuovere qualunque contenuto di questo tenore, per cui ci sia richiesto un intervento", dice la dichiarazione.

"Abbiamo un team dedicato in Europa che parla italiano e che sta esaminando con estrema attenzione tutte le richieste di intervento con contenuti relativi al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Risponderemo con tempestività, eventualmente cancellando ogni tipo di contenuto che minacci direttamente o supporti atti violenti contro persone".

"Su questo tema, siamo anche in contatto con le autorità italiane", aggiunge il sito di social network, che vanta oltre 350 milioni di iscritti nel mondo.

Facebook però mette in guardia anche da facili censure: "Il fatto che alcuni tipi di commenti e contenuti possano infastidire - per esempio critiche alle politiche del governo e alle ideologie politiche - non è una ragione sufficiente per rimuovere una discussione. Questi dibattiti online non sono altro che un riflesso di quello che avviene offline, dove le conversazioni hanno luogo liberamente nelle case delle persone, via email o al telefono".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia