Limitazioni a Internet, AD Telecom: "contraddizione in termini"

mercoledì 16 dicembre 2009 11:37
 

MILANO (Reuters) - Limitare Internet sarebbe una "contraddizione in termini". Lo ha detto oggi l'AD di Telecom Franco Bernabè, commentando la proposta del ministro dell'Interno Roberto Maroni di adottare misure ad hoc contro l'incitamento alla violenza sul web.

"Costringere Internet dentro un vincolo di tipo giuridico penso sia una contraddizione in termini, significa non sapere cosa è Internet e cosa è la sua evoluzione", ha detto Bernabè durante un convegno, pur senza citare apertamente Maroni che ieri ha annunciato misure urgenti da portare al Consiglio dei ministri di domani.

"E' un'operazione destinata a durare pochissimo nel tempo. Internet è il regno della libertà e non della costrizione", ha aggiunto l'AD di Telecom, concludendo che "abbiamo una classe politica che non ha capito la rivoluzione di Internet".

Il ministro dell'Interno ha puntato l'indice contro i gruppi nati sui social network inneggianti all'aggressore del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il 42enne psicolabile Massimo Tartaglia, che domenica a Milano ha aggredito il premier rompendogli il setto nasale e due denti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>L'AD Telecom Italia Franco Bernab&egrave; in una foto d'archivio. REUTERS/Albert Gea</p>